GM – Limitless

ASCOLTA

 

LEGGI

Ciao a tutti, eccomi nuovamente a parlarvi di cinema ed a ringraziarvi ancora per la pazienz..hem, l’attenzione che ci dedicate!

La trama del film è tratta dal romanzo del 2002: Territori oscuri, scritto da Alan Glynn.

Una curiosità: Inizialmente, il ruolo del protagonista Eddie Morra era stato affidato all’attore Shia LeBoeuf, che ha però dovuto rinunciare al progetto a causa di un incidente stradale che gli ha provocato gravi lesioni alla mano.

La pellicola oggi ci parla di Eddie Morra(Bradley Cooper) uno scrittore agli esordi, il quale soffrendo di un blocco cronico della creatività, conduce una vita piuttosto ai margini, non trova una soluzione e non se la vive proprio bene, come si suol dire. La sua vita cambia improvvisamente quando incontra l’ex suocero che visto lo stato in cui versa Eddie si propone di aiutarlo. La possibilità che gli propone di accettare si chiama NZT48, un nuovo straordinario farmaco che dona all’utilizzatore totale accesso alle proprie capacità cognitive. Con le sinapsi tutte sull’attenti, Eddie riesce a ricordarsi tutto ciò che nella vita abbia mai letto, sentito o anche solo intravisto ed a farselo tornare utile nel momento esatto in ne ha bisogno, ad imparare qualsiasi lingua ad una velocità impressionante, a fare equazioni complesse in pochi milli-secondi e ad ingannare chiunque incontri, fintanto che continua l’effetto del farmaco, che scoprirà presto non essere ancora mai stato testato sull’uomo.

Ma grazie alla valanga di idee che gli si presentano lì, belle ordinate e chiare davanti ai suoi occhi, in breve tempo Eddie sconvolge Wall Street: partendo con una cifra modestissima arriva ai milioni in un attimo. La voce delle gesta di questo fenomeno arrivano rapidamente alle orecchie di Carl Van Loon (Robert De Niro), magnate della finanza che lo invita a mediare la più grande fusione nella storia delle corporation.

Travolto dal tumulto di eventi Eddie si trova ad avere a che fare anche a persone che, una volta scoperto il trucco, faranno qualsiasi cosa per riuscire a mettere le mani sulla sostanza che fa avverare i sogni, L`NZT.

Film frizzante, dotato di un chiaro-scuro che sa prendere e mantenere l’animo in una una perenne sensazione a metà tra angoscia e euforia. Se ci si lascia prendere, lo sconforto continua a darsi il cambio con l’eccitazione, la tensione non svanisce mai del tutto. Non manca nemmeno l’azione pur non essendo certo il fulcro della trama e la musica scritta appositamente da Paul Leonard-Morgan per questa produzione, aggiunge sicuramente qualcosa alla capacità di trasportare dell’opera.

Personalmente non sono riuscito a non cedere all’istinto di vivere la storia come se fossi il protagonista, lo so, lo so, un “critico cinematografico” dovrebbe saper tenere la giusta distanza dicono… Beh, a me la giusta distanza in questo caso è sembrata una sola: INFILARMI personalmente DENTRO la storia(omicidi, colpi di scena, soldi, sicari, donne, e tu? Dove ti fermeresti?); io me la sono goduta, qualcun’altro molto probabilmente si sarà visto o si vedrà il film analizzandolo minuziosamente finendo per dare valore o meno ad altri aspetti.

Alla prossima con GrowMovie da MassKiga e di nuovo GRAZIE e BUONA VISIONE!!!