GM – Mr. Brooks

ASCOLTA

 

LEGGI

Salve a tutti da GrowStudio!

Eccomi qui, nuovamente a tentare di stuzzicare la vostra attenzione con questo particolare titolo.

Questo film ha visto la luce nel 2007 sotto la regia di Bruce Anslie Evans, pure sceneggiatore in coppia con Raynold Gideon, che a sua volta ha condiviso con Kevin Costner il ruolo di produttore il quale per finire è ovviamente l’attore principale.

Earl Brooks (Kevin Costner) è un padre di famiglia esemplare, al contempo uomo d’affari nato dal nulla, senza particolari titoli di studio alle spalle ma proprietario di una fabbrica che ha commercio in tutto il mondo; un uomo di successo.

Il film inizia con la sua nomina ufficiale ad “uomo dell’anno” da parte della Portland Chamber of Commerce con tutte le onoreficienze del caso.

Tutta la perfezione di quest’indiviuo nasconde però qualcosa di molto diverso, qualcosa di buio che segretamente e parallelamente fa parte della sua vita da sempre… Earl Brooks è uno spietato serial killer, inseguito con ferocia da anni dalla detective Tracy Atwood (Demi Moore) anche se in realtà.. sono anni ormai che mantiente fede al suo voto di tenersi lontano dalle sensazioni che gli avevano scatenano gli omicidi per i quali è quasi considerato un artista.

Ecco però che fa capolino un altro personaggio che definirei come minimo particolare, Marshall (William Hurt) è tornato; questi in realtà è un non-individuo, una sorta di proiezione, un amico immaginario nato dalla mente del signor Brooks per renderlo conscio del suo subconscio, che ha da sempre guidato mente e mano di Earl verso le sue “opere d’arte”.

Il ritorno di Marshall spinge Earl a soddisfare ancora una e per l’ultima volta la sua sete di emozioni estreme.

La ritenzione di Mr. Brooks nel commettere, a detta sua, l’ultimo atto però, lo induce ad esporsi, dimenticando così un particolare a dir poco decisivo. Verrà colto sul fatto da un uomo che vorrà farsi chiamare Mr. Smith il quale mostrerà a Earl, che non si può mai pensare di aver visto tutto quando si ha a che fare con la natura umana.

Il risvolto di questo “piccolo” errore di calcolo sarà una catena di eventi che porteranno la detective, che da sempre gli stava alle calcagna sempre più vicina al protagonista di questa storia fino al punto in cui… Beh dai, lo scoprirete dopo aver visto il film. 😉

Una storia piena di suspance che saprà tenervi col fiato sospeso, imprevedibile e che sembra volerci mostrare in maniera sottile e ben scritta, di come non ci siano limiti alla reale e a volte letale imprevedibilità di chi ci sta accanto. Un film accattivante, che vanta un parterre di interpreti di livello anche molto alto che farcisce di qualità questo film di tutto rispetto.

Alla prossima con GrowMovie da MassKiga e di nuovo GRAZIE e BUONA VISIONE!!!